22 novembre 2012

Presso la Sala Rossa di Palazzo Malvezzi a Bologna è in corso la conferenza stampa dal titolo "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Un progetto di Camst per il reinserimento lavorativo delle vittime", con gli interventi Antonella Pasquariello, Direttore Immagine e Relazioni Esterne Camst, Gabriella Montera, assessore provinciale alle Pari opportunità, Rita Finzi, presidente Commissione Pari Opportunità Legacoop Emilia-Romagna, Anna Pramstraler, vice Presidente D.i.Re, e Fabio Laurenzi, presidente Cospe.

Quest’anno, in occasione delle festività natalizie e per tutto il 2013, Camst  ha deciso di appoggiare un’iniziativa a sostegno dei diritti delle donne, promossa insieme a Cospe e D.i.Re.

L’obiettivo di questa iniziativa è duplice: Camst intende portare un aiuto concreto ai centri antiviolenza, offrendo ad alcune donne vittime di violenza un percorso di inserimento lavorativo che le aiuti ad uscire dalla sudditanza psicologica ed economica in cui sono costrette. Inoltre il progetto prevede una parte informativa per far conoscere l’entità e la gravità della violenza sulle donne in primo luogo ai soci e lavoratori, ma anche a clienti e consumatori.

La campagna di comunicazione Camst, rivolta in primo luogo agli 11.000 dipendenti, 86% donne, ma anche ai 200.000 clienti di circa 200 locali, partirà il 25 novembre, per l'appunto la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per concludersi l’8 marzo che come è noto è la Festa della Donna.

La campagna unirà idealmente queste due ricorrenze con un claim forte E' ORA DI CAMBIARE TONO. Sarà scandita in due tempi, con i diversi messaggi: “Cominciamo a Natale per non smettere più”, (in occasione degli auguri di Natale) e “Insieme per i diritti e delle donne”(Campagna Donne - 8 marzo). Diversi saranno i supporti ed i luoghi di comunicazione.

Adesione al progetto Teatrale “Ferite a Morte” e “NO More!”

In quest’ottica Camst aderisce e sponsorizza con coerenza il progetto teatrale sul tema del femminicidio Ferite a Morte: SPOON RIVER DELLE DONNE UCCISE DALLA VIOLENZA MASCHILE. Questo progetto di Serena Dandini, con la collaborazione di Maura Misiti porterà in tre piazze d’Italia un vento di consapevolezza attraverso la rappresentazione teatrale di storie di donne drammaticamente vere.
L’iniziativa servirà per sostenere e diffondere NO MORE! la petizione a sostegno della convenzione contro la violenza maschile sulle donne - femminicidio.

Nel nostro sito www.nataledonne.camst.it tutte le informazioni, foto, video e approfondimenti.

Leggi qui il Comunicato Stampa

Vai all'archivio news »

Le nostre società

Logo GI - Gastronomia Italiana
Logo Day - Servizio Buoni Pasto
Logo Gerist Ricevimenti
Logo Bassa Romagna Catering
Logo Due Castelli Ristorazione
Logo Matilde Ristorazione
Logo L & D: Über L & D