Riteniamo che il confinamento in gabbia degli animali sia una pratica negativa per il loro benessere e per questo abbiamo deciso di impegnarci per eliminare l’allevamento in gabbia nella nostra filiera di uova in guscio e ovoprodotti entro il 2025.

Nel 2015 l’azienda acquistava il 25% di uova provenienti da galline non allevate in gabbia (a terra, all’aperto e biologico), nel 2016 il 33% (+ 8% rispetto all’anno precedente) e nel 2017 la percentuale è arrivata al 48%, evidenziando una crescita del 15% sul 2016.

Per quanto riguarda invece gli ovoprodotti, l’azienda ha acquistato nel 2017 il 35% degli ovoprodotti provenienti da allevamenti che operano nel rispetto del benessere delle galline in sistemi alternativi alle gabbie.

 

 

Le nostre società

Logo GI - Gastronomia Italiana
Logo Gerist Ricevimenti
Logo Bassa Romagna Catering
Logo Due Castelli Ristorazione
Logo Matilde Ristorazione
Logo L & D: Über L & D